30 mag 2014

La figlia di Vecchioni

La aggiungerò alle cose di cui non me ne frega un beneamato kaiser...

Sempre ammesso che Grillo voglia governare.

E adesso spunta un dossier interno che analizza le cause della sconfitta del Movimento 5 Stelle: il fatto di aver trasmesso energia ansiogena e distruttiva, mentre Renzi ha rassicurato provando a costruire; i parlamentari percepiti come saccenti, sappiamo e capiamo tutto noi voi siete schifo-fuffa-incapaci; modificare il sistema di selezione dei candidati e presentarli al grande pubblico per farli conoscere.

29 mag 2014

Triplo salto carpiato.

Dunque Stefano Fassina giurava e spergiurava che un governo con Berlusconi mai. Poi Enrico Letta fece il governo con Berlusconi e Alfano e lui divenne sottosegretario all'economia.

Poi si dimise, facendo la figura del permalosone, perché offeso da una battuta, forse anche involontaria, di Matteo Renzi: alla domanda su Fassina, rispose chi? 

Ah ora che Renzi ha portato il PD al 40% Fassina fa una sana autocritica dicendo che poi Renzi non è così male.

E vai col triplocarpiato.

Poi dicevano degli 80 euro....

Per i grillini gli 80 euro di Renzi erano una mossa elettorale, configuravano un voto di scambio et similia. Poi vedi (qui la fonte) alcuni grillini incavolarsi perché a Mirandola il Movimento ha donato 425 mila euro e non hanno avuto un ritorno elettorale. Molto disinteressati a quanto vedo.

C'è chi evoca un nuovo terremoto, chi dice che gli sta bene, c'è chi dice di non volere nulla in cambio, ma forse un esame di coscienza dovrebbero farselo...insomma tutta «bella gente»

27 mag 2014

Refusi papali (corretti).

Per un banale refuso let's pray (preghiamo) diventa let us spray (spruzziamo)... il refuso è stato cancellato e corretto, ma intanto è stato retwittato e immortalato


26 mag 2014

O vinco o me ne vado ... ok, ciao.

«Se non vinco le elezioni me ne vado»...questo il concetto espresso da Beppe Grillo in diverse occasioni: ma è ancora lì

 


25 mag 2014

Il manifesto elettorale definitivo.

Ed ecco spuntare il manifesto elettorale definitivo



22 mag 2014

Laura Castelli (M5S) ha niente da dire sul camper e sulla sede a Cinque Stelle danneggiati?

Quando vandalizzarono la sede PD di Torino, Laura Castelli si chiese
A parte che mi chiedo perché questi non mettono una telecamera invece di millantare colpevoli...e mi poi dico... ma possibile che questo PD non si chieda il perché? Siete certi di stare facendo bene? Magari c'è un motivo no....

Nelle ultime 24 ore hanno danneggiato un camper del Movimento 5 Stelle a Roma e una sede del Movimento 5 Stelle a Giugliano.

Laura Castelli ha niente da dire?

21 mag 2014

20 mag 2014

Ladri sprint, te lo dice l'azienda che vende tecnologia per il recupero dei veicoli rubati

Mi imbatto in un articolo sul Mattino di Napoli (ripreso pari pari dalla Gazzetta dello Sport e nientepopodimenoché da Leggo)Titolo inequivocabile: «Furti d'auto sprint, ora bastano solo 14 secondi: nel '93 ci volevano 9 minuti». Che la prima cosa che ti vien da chiederti è come mai i sistemi di antifurto diventano sempre più tecnologici, ma diventa più facile rubare le auto.

E ad un certo punto la domanda che non ti aspetti.

Jeremy Paxman, giornalista della BBC, intervista Berlusconi. E ad un certo punto la domanda a sorpresa, quella che non ti aspetti: riferendosi alla Merkel, Paxman chiede «è vero che ha chiamato le ha dato della culona inchiavabile?». La faccia di Berlusconi è uno spettacolo, penso gli sia andato storto qualcosa.


18 mag 2014

Aiutiamo gli alieni a casa loro....

«Diciamo che se dovesse arrivare adesso un'astronave aliena, gli chiederemo il permesso di soggiorno e se non ce l'hanno lo rimandiamo al loro paese». Con questa frase sgrammaticata si presenta Claudio D'Amico, ex sindaco di Cassina De' Pecchi e parlamentare della Lega Nord, oltre che candidato leghista alle europee.

C'è poi il contenuto tutto da ridere. Al punto che risuonano le parole di Renzi: «non votate per i buffoni». Perché è evidentemente fondamentale aprire gli archivi segreti sugli UFO, ma occhio: «già non ci stiamo così, se poi ci arrivano anche gli alieni stiamo un po' troppo stretti»






L'arte del rinnovamento

Quando una forza politica nasce e si propone come artefice del rinnovamento, perché la classe politica precedente è tutta e dico tutta pessima, penso abbia il dovere morale di mantenere le aspettative. Altrimenti pagherà lo scotto della fisiologica delusione.

I fan del «voi del...».

FAN DEL «VOI DEL ...»
Domandone: perché se critico il Movimento 5 Stelle sono necessariamente un piddino (o pirlino come pure qualcuno mi ha apostrofato) o se critico il PD sono necessariamente un grillino? 

E perché se critico Berlusconi (o anche i berlusconiani) e i leghisti, piddini e grillini che prima mi davano addosso ora tacciono?

Faccio notare che ciò accade nemmeno se contesto la linea di partito, ma anche banalmente se faccio notare che uno di loro - piddini o grillini o berlusconiani o leghisti - ha detto una vaccata pazzesca.

Da oggi in poi, a chiunque mi apostroferà con l'espressione «voi del PD» o «voi del M5S» o con qualunque altro «voi del ...» sarà sfanculato in malo modo e non riceverà risposta che non sia un «vaffanculo». Tanto se lo dice il Grillino Massimo, posso dirlo anche io. Non vi pare?

16 mag 2014

In nome del popolo italiano...ma non se la sentenza non ci piace.

Assolti in appello gli imputati per le presunte violenze alla scuola materna di Rignano Flaminio. Mi attengo alla verità giudiziaria emersa, cioè mi attengo al fatto che cinque persone ingiustamente sono state accusate per otto anni di essere dei pedofili.

Ma la cosa mi fa pensare che tutto sommato l'espressione «in nome del popolo italiano», riferita ai giudici, ha una valenza molto relativa: se la sentenza piace, allora è un signor tribunale, giustizia è fatta. Se la sentenza non piace, allora è un Tribunale di m....

10 mag 2014

Razzismo solo quando conviene...

ANDREA CRISTINA SAMFIR
LA DONNA CROCIFISSA
La donna morta crocifissa è una donna romena ed è stata uccisa da un idraulico italianissimo, tanto italiano da commentare «ho fatto una bischerata». E giustamente nessuno dei quotidiani che ha trattato l'argomento ha titolato: «Donna crocifissa: arrestato un italiano». Un assassino è un assassino e chi se ne frega di dov'è.

Sono sicuro che se la donna fosse stata italiana e l'assassino rumeno, i titoli sarebbero stati un po' diversi ....no?!?!? Aprite un po' i seguenti link e poi mi direte: 1, 2, 3.

Chi di noi non ha un amico latitante.

SCAJOLA
Silvio Berlusconi sostiene alla trasmissione Iceberg che gli ”sembra assurdo mettere in carcere una persona che è stata ministro dell’Interno solo perché ha aiutato a trasferire un amico già latitante”Amedeo Matacena, giova ricordare, è condannato a 5 anni per concorso esterno in associazione mafiosa.

Non aggiungo altro. Lascio a voi ogni commento.

06 mag 2014

Avvisate Adinolfi che non fu la Ru 486 ad uccidere Anna.

Una donna muore all'ospedale Martini di Torino. Inizialmente si pensa sia stata la Ru 486, la pillola abortiva, ma non c'è ancora nulla di certo. Servono altre ispezioni.

Mario Adinolfi, tuttavia, non ha perso tempo, lo scorso 11 aprile, a twittare contro tale sistema, e ciò nonostante il fatto che non vi fossero prove che la morte era stata causata dalla Ru 486.

04 mag 2014

Genny 'a carogna non è tifoso e nemmeno Napoletano.

GENNY 'A CAROGNA
NON È NAPOLETANO...
E NEMMENO TIFOSO
Ieri sera, finale di Coppa Italia Fiorentina - Napoli la scena era surreale. Genny 'a carogna & co. (cioè quei quattro scalcagnati che lo seguono) non è tifoso e per conto mio nemmeno napoletano. Non mi rappresenta in alcun modo.

L'inno Nazionale fischiato è il minimo, se si pensa che è toccato dar conto ad un pregiudicato prima di giocare: uno stato serio lo portava in caserma solo per aver scavalcato i cancelli. Parlamentare? Non iniziare la partita?

A dimostrazione che siamo ancora lontani da un servizio d'ordine degno di questo nome, e da una reale tutela effettiva. Basta dare un'occhiata alla ricostruzione di quello che è successo (Repubblica e Fatto).

Suppongo comunque che Genny 'a carogna abbia festeggiato fottendosene del tifoso ferito.

03 mag 2014

Litfiba da Licio Gelli.

Ha fatto scalpore la sparatona di Piero Pelù su Matteo Renzi come «il non eletto ovvero il boyscout di Licio Gelli». Tralasciando che Pelù, e molti altri, devono comprendere che nessun Presidente del Consiglio, in Italia, è eletto visto che eleggiamo il Parlamento, vi propongo una piccola chicca di quando andavano molto ma molto di moda i Litfiba. Gruppo di Pelù praticamente.

01 mag 2014

Come non perdere lettori.

Mi permetto di dare un consiglio al volo a tutti i miei amici bloggers. Nello scegliere i colori della pagina e del carattere del blog, mi permetto di consigliare solo di evitare il rapporto fondo nero/caratteri bianchi. È un attentato alla vista dei vostri lettori. 

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop