31 lug 2011

Macchina del fango post mortem.

Che Giuseppe D'Avanzo è morto ieri d'infarto a 57 anni purtroppo è storia nota. Anche le sue inchieste sono, stavolta per fortuna, note. Sono note le c.d. regole di Peppe, che al Corriere ricordano perfettamente, ma anche la sua lezione


Non è detto, però, che ognuno debba piacere a tutti: essendo morte delle persone per la nostra libertà, non è retorica ma una cosa da ricordare ogni giorno, è anche estremamente giusto che ci sia qualcuno cui non si piace. De gustibus...

Ma attaccare un uomo morto, come ha fatto Stefano Zurlo oggi sul Giornale, non per chissà quali colpe gravi (tipo pubblicare notizie false in cambio di soldi cosa che si potrebbe anche bellamente rinfacciare all'agente Betulla quando morirà), ma solo per l'unico demerito di aver attaccato il Cavaliere è una vigliaccata bella e buona. Anche perché Giuseppe D'Avanzo non potrà rispondere, salvo non riesca a trovare un pc e una connessione internet ovunque si trovi.


Quanto fatto da Zurlo, equivale a rinnegare il proprio ruolo di giornalista, che deve raccontare i fatti senza sconti, non certo difendere una o l'altra parte politica. Ma accetterei, in ultima analisi, anche che un giornalista di destra faccia dossier giornalistici su dirigenti di sinistra e viceversa. Ma sempre adempiendo all'obbligo morale e giuridico di raccontare il vero.

Mi rendo conto che Zurlo, come d'altronde Sallusti, Feltri e Belpietro, non arrivano a questo ideale di giornalista. D'altronde da chi è orgoglioso di essere un servo libero ci si può aspettar poco.


Questo equivale anche a mancar di rispetto ai morti per la libertà e per la democrazia. Ebbene sì, perché non mi risulta che i dossier di D'Avanzo siano mai stati sbugiardati. Quelli del Giornale sì. Le testimonianze a metà e ritrattate sul caso Fini sono un caso di scuola: lo scoop fu talmente enorme che la posizione di Fini fu archiviata

Lo scoop principale riuscito al Giornale è Nichi Vendola nudo in una spiaggia di nudisti. Non ne ricordo altri. E nemmeno ricordo che D'Avanzo, come Feltri, si sia beccato tre mesi di sospensione per aver spacciato come vera la velina che accusava Boffo; nè, come Sallusti e Porro, che sia stato indagato per violenza privata. 

Quando al Giornale impareranno a fare dossier con fatti, prove, fonti attendibili e non con la solita fuffa, allora diventeranno anche un giornale leggibile e colmeranno anche l'invidia che hanno nei confronti di giornalisti assolutamente seri e professionali. 

Ma d'altronde, se una parte dei lettori del Giornale vogliono Saviano morto non è che li si può tramortire eccessivamente col giornalismo d'inchiesta.




Arrivederci D'Avanzo.
 

29 lug 2011

Chi poteva accedere nelle caserme della Finanza per spiare Tremonti?

GIULIO TREMONTI
Giulio Tremonti, a giustificazione della sua permanenza nella casa di Milanese, ha sostenuto di sentirsi spiato e pedinato e che per questioni di privacy non ha redatto un contratto scritto. 

Orbene: potrei capire in albergo, ma nelle caserme della Guardia di Finanza non è così facile accedere.  Per capire meglio la situazione, però, ripercorriamo le ultime settimane del rapporto Tremonti-Berlusconi che sono sintomatiche dei dubbi che stiamo analizzando: 

27 lug 2011

Macchianera Blog Awards 2011.

Da adesso fino al 2 settembre prossimo, troverete in calce al blog il form per segnalare i blog che vi piacciono di più al fine di competere per il BlogFest 2011.

In base alle vostre segnalazioni verranno proposti cinque candidati (coloro che avranno ottenuto più segnalazioni) per ogni categoria, e a quel punto potrete rivotare e contribuire a scegliere il vincitore. 

Si vince per suffragio popolare: una volta scelti i cinque candidati tutti potranno votare il proprio preferito; il voto degli utenti sarà, quindi l'unico elemento a determinare la vittoria o la sconfitta.  


In ogni caso all'inizio del form trovate tutte le spiegazioni del caso. Vien da sè che ogni segnalazione di questo blog è ovviamente molto ma molto bene accetta.

25 lug 2011

Odia il prossimo tuo come odi gli islamici, i gay e i neri.

Vorrei spiegare a Brunello e a Carletto, oltre che a tutte le new entry di Pontifex Roma, che le loro posizioni sono molto pericolose. Tralasciando che il concetto di AMA IL PROSSIMO TUO COME TE STESSO è difficile da imparare per Pontifex.

Non, quindi, un attacco ai musulmani, non prima almeno di aver appurato che non c’entravano nulla. Anzi, sul tema sarebbe il caso di scusarsi e di dissociarsi dalla violenza, non di scagliarsi ulteriormente contro il multiculturalismo e l’islamismo. Non scagliarsi controla massoneria. Peraltro, oltre al Papa, anche la loggia massonica di appartenenza di Breivik s’è dissociata, quindi non può ritenersi responsabile nemmeno per presunzione. Le vostre pessime difese fanno acqua da tutte le parti.

Breivik si definisce anche un Crociato: che ne penseranno, su Pontifex, delle Crociate? (che non le hanno fatte i Massoni, ma i Cristiani). Ve lo ricordo io: l’opinione di Pontifex sulle crociate è  che chi le giudica negativamente lo farebbe in nome di un moralismo becero, oltre ad essere un traditore ed immorale. Lo sanno tutti, d’altronde, che i crociati volevano salvare la Terra Santa (ma la doppia morale di Pontifex è rinomata: scrivono motivazioni a casaccio e contraddittorie tra loro pur di sostenere le loro posizioni eretiche).   

L’anti – islamismo di Pontifex, facilmente rintracciabile quando attribuiscono all’Islam, ed anche reiteratamente, la responsabilità degli attentati di Oslo; ma anche quando lo si definisce come anti-Cristo.

Così come le posizioni di estrema destra di Pontifex esplicitate quando Babini sostiene, senza essere smentito né incalzato, che Mussolini non avrebbe fatto le stupidate di Vendola e che sisarebbe vergognato di essere gay.

Tralasciando le posizioni antisemite, omofobe, sessiste e razziste che per mesi sono apparse su Pontifex.

Ecco: se ora come ora non c'è alcun collegamento diretto tra Breivik e Pontifex, sebbene alcune posizioni sono molto simili, non vorrei che un giorno qualche squilibrato possa prendere sul serio Brunello e Carletto e pensare che è meglio che un gay muoia o non nasca proprio, così è meno peccatore agli occhi di Dio.


p.s. Cari Carletto e Brunello, so che mi leggerete perchè avete Google Alert: anche se mi avete ribannato da Pontifex, continuo a leggere le vostre scempiaggini e non smetterò facilmente di criticarvi.

p.p.s. Una dedica al sempre (poco) delicato Vittorio Feltri: ci faccia sapere se riesce a difendersi lui contro uno squilibrato che gli spara addosso, oppure se non pensa a mettersi in salvo. Ma solo dopo essersi vergognato enormemente.

UPDATE 26/07/2011 ORE 13:30
Borghezio ieri sera a La Zanzara ha sostenuto la giustezza delle idee di Breivik. Ovviamente sono dichiarazioni schifose ed indegne di un parlamentare europeo pagato con soldi pubblici. Mi fermo qui, onde evitare di sfociare negli insulti (che, anche se rivolti a Borghezio) non sono mai degni di persone civili come sono io e i lettori del blog.

UPDATE 26/07/2011 ORE 20:20.

23 lug 2011

Morta Amy Winehouse: mi chiedo come sia possibile rovinarsi così la vita.

AMY WHINEHOUSE
Sky Tg 24 ha da pochi minuti lanciato un'ultim'ora: Amy Winehouse, 27 anni, è stata trovata morta in casa sua a Londra. La madre nel 2009 aveva lanciato un appello per aiutarla a disintossicarsi dalla droga.

Non pare proprio sia un Jihadista islamico.


E invece


La polizia ha da poco confermato che si tratta di un fondamentalista cristiano. Del tutto legittimo porsi una domanda, specie nel caso di Pontifex Roma (condivido il proposito di Pontilex di preservare questo materiale prima che lo tolgano dal web).
Non c'era da aspettarsi nulla di buono da un sito che per mesi e mesi è stato antisemita, omofobo, sessista e razzista, nonostante provino a ripulirsi (700 articoli persi, guarda caso quelli più compromettenti) per evitare grane.

Quando ci si schiera contro una nazione multietnica, definendo l'Islam come AntiCristo non potevano fare altro che prendere la rivendicazione Jihadista, poi smentita, e calcare la mano. Sembrava avessero preso un terno al lotto e pensavano finalmente di avere in canna il colpo vincente per condannare i musulmani una volta e per sempre. Chissà che colpo nel leggere che anche l'attentatore a quanto pare si schierava contro una nazione multietnica ed era anti-islamico.

Mi rendo conto che è un altra bastonata alla vostra già minima credibilità, ma so che reagirete e riuscirete, a modo vostro, a smentirvi rendendovi ancora più tristemete ridicoli.

22 lug 2011

Autobomba ad Oslo. Ci sono morti e feriti. Diretta sul blog.

19:20. Prime immagini dell'esplosione. Il bilancio provvisorio parla di due morti e 10 feriti. L'esplosione è avvenuta nella sede del principale quoitidiano norvegese e pare sia avvenuta a causa di un'autobomba. L'ambasciata italiana a Oslo sta verificando se ci sono italiani coinvolti. C'è stata anche una sparatoria in una zona in cui si svolgeva un meeting di giovani laburisti.



ONDA D'URTO DELL'ESPLOSIONE
19.45. Il premier norvegese è in salvo e in un luogo segreto per motivi di sicurezza. Il palazzo presidenziale si trova vicino al luogo della fortissima esplosione. Analogamente pare che tutti i ministri siano in salvo.



20:30. Un testimone riferisce di 20 cadaveri sulla spiaggia. Il premier norvegese parla alla TV da una località segreta. Arrestato un uomo a Utoya, arresto che potrebbe rivelarsi determinante.



20:50. Secondo un responsabile dell'ospedale, undici feriti gravi in ospedale ad Oslo. Al momento, secondo la Farnesina, non c'è alcun italiano coinvolto.

21:20. La tv norvegese testimonia con immagini la fuga a nuoto di alcune persone dall'isola di Utoya. 

21:40. Arrestato norvegese che ha sparato nel campo. Ancora non si sa quanti siano i morti all'interno dell'edificio esploso.


23:35. Ad Utoya è una strage: almeno 20-25 morti. Ritrovata sulla spiaggia 600 kg di esplosivo.


09:50. Il bilancio è di almeno 91 morti. E' ancora giallo sulla rivendicazione jihadista prima annunciata poi smentita.

10:50. L'attentatore di Utoya, secondo la polizia norvegese, è un fondamentalista cristiano.


14:30. Secondo il primario dell'ospedale di Oslo ci sono una ventina di feriti in fin di vita ed un'altra decina in condizioni gravi.

Mi sa che il peperoncino ce l'ha altrove.



UPGRADE DEL 24/07/2011.
Interessante servizio di approfondimento del Tg1 sul tema, in cui si sviscerano i risvolti più nascosti dell'evento.

19 lug 2011

Quando le prese in giro non hanno limiti.

DEVO AGGIUNGERE ALTRO?
Tralasciando i penultimatum cui ci ha abituati la Lega, la proposta di riforma costituzionale arriva con 15 giorni di ritardo sui tempi che loro s'erano dati; tralasciando l'incoerenza grazie alla quale prima attaccano pesantemente Silviuccio, poi ad appoggiarlo al Governo; facendo altrettanto con i NoTav (invertendo i fattori: appoggiandoli prima, abbandonandoli dopo); ecco tralasciando che Castelli, Speroni, Salvini e Borghezio tutto sono tranne che antirazzisti: tralasciando che tutto questo, in un paese serio, avrebbe dovuto causare negli anni l'assoluta sparizione - elettoralmente parlando s'intende - della Lega, adesso ci ritroviamo con Calderoli a fare una proposta di riforma costituzionale.


Ebbene se l'idea di fondo potrebbe anche essere buona, riduzione dei parlamentari, retribuzione solo in base all'attività svolta e sfiducia costruttiva, il resto sembra un po' una rivoluzione affrettata e sembra più una cosa arrabattata tanto per dare il contentino che altro. Tanto i tempi biblici delle riforme costituzionali la faranno cadere nel dimenticatoio. Insomma una cosa leghista e non una cosa seria.


Se veramente volessero risparmiare, non sarebbe necessaria una riforma costituzionale. Sarebbe bastato non rimangiarsi, di notte e a telecamere spente, i tagli alla casta. In altri termini: basterebbe dimezzare gli stipendi e i vitalizi dei parlamentari, sarebbe bastato votare a favore dell'abolizione delle provincie (e contestualmente accorpare i comuni delle (ormai ex) provincie con più di un milione di residenti), proporre ed approvare la decurtazione del 90% delle 620 mila auto blu. 

Si risparmierebbe, sull'unghia e nell'arco di poco tempo, qualche miliardino di euro.

17 lug 2011

Che abbiamo fatto di male per essere presi per i fondelli?



Ci mancava solo il maggiordomo che gli tenesse l'ombrello parasole, la cameriera in topless che gli dava l'aperitivo e lo schiavetto che gli faceva vento e lo scenario era completo. Ah: tutto questo parlando di sacrifici della povera gente. Ovvio!

15 lug 2011

L'allarmismo sulla Nestlè è una mezza bufala.

Da qualche giorno a questa parte su Facebook si sta diffondendo il seguente messaggio:

Avviso per tutti i genitori:
Nestlè sta chiedendo a tutti di restituire gli alimenti per bambini alle banane con scadenza 2012; copia e incolla per tutte le madri e per la sicurezza dei bambini. Codice a barre 761303308973, anche se non sei un genitore copia e incolla sulla tua bacheca puoi salvare una vita!

Ebbene è una bufala. Almeno per metà. A smentire il falso comunicato che circola in rete, è la stessa Nestlè, la quale, ha diramato un comunicato ufficiale sia sul sito della Nestlè Italia, sia su Nestlè.com

Già PalleQuadre solleva correttamente dei dubbi (onore al merito) e la motivazione più convincente, a mio avviso, è una dubbia traduzione. Ma il comunicato stampa della Nestlè leva anche il disturbo al buon Paolo Attivissimo svelando definitivamente l'arcano.


Un po' di attenzione quando si diffondono di questi messaggi: proporrei che tutti quelli che hanno inserito il messaggio bufala, facessero ammenda e con la stessa solerzia condividessero anche questo post. Pia illusione ...


Aggiornamento del 18/07/2011.
Versione messicana dell'articolo. Ringrazio birikino per la traduzione.

Se fosse stata la partita dell'Inter non se lo sarebbe perso il primo tempo ...



Perché non sta bene far aspettare al caldo due persone che hanno perso un figlio. Mi chiedo se anche questa fosse, da parte di La Russa, una precisa strategia come al vertice Nato. Ah, se fosse stata la partita dell'Inter ...

14 lug 2011

Mi sa che non ha capito molto di quello che ha detto.

Qualcuno vuole essere così gentile da spiegare a me, ma soprattutto a lui, cosa ha detto? Che c'entra il digitale terrestre col 2.0? E cosa sono la quotidianetà di tutti i giorni e l'iperlocale? Sicuro che il pc lo usi anche per Facebook e Twitter e non solo per Super Mario? E poi sillaba un attimo: PLU - RA - LI - SMO .... bravooooo!!!

13 lug 2011

Potrebbe bastare solo questo per mandarli in rovina.

Cosa aggiungere di più su un sito antisemita, omofobo, sessista e razzista

Posso aggiungere che se Dolce&Gabbana denunciassero Brunello e Carletto, e a loro si associassero tutti gli stilisti e i modelli gay che sono stati offesi e diffamati in quest'articolo Brunello e Carletto si ritroveranno a dover scucire un bel po' di soldi di risarcimento danno e magari si metteranno a fare un lavoro serio che non sia offendere il prossimo.


Dato che ho avuto la conferma che usano Google Alert per vedere chi parla, inevitabilmente male, sono sicuro che presto o tardi leggeranno quest'articolo. Sono consapevole che presto o tardi reagiranno, offenderanno e sbraiteranno come hanno già fatto nei confronti miei, di Palle Quadre, e - di più - nei confronti di Pontilex




p.s. non so come contattare D&G per segnalare loro l'articolo di Pontifex, ma se qualcuno ha modo di farglielo conoscere, faccia pure. 

p.p.s. troverete l'album con tutte le pontifesserie* che viene aggiornato quasi quotidianamente (purtroppo ne sfornano sempre di nuove). Se volete condividere sul vostro profilo Facebook, col tasto Condividi (o Share) provvedete pure. Se volete inserirlo sul vostro blog, scaricate la foto sull'home page, copiate il link dell'album e inserite la foto che avete scaricato sul vostro blog, associandovi il link e il gioco è fatto.


*cfr. Pontilex

12 lug 2011

Ma Garimberti ci è o ci fa?



Anche un bambino capirebbe la qualità di un Tg1, con l'inossidabile Giorgino, che lancia servizi che trattano di come evitare le puzzette dei bambini, oppure come avere un vasetto per la pupù alla moda. Oppure come difendersi dal freddo?E l'ubriaco che fa pipì nella diga, mica la vogliamo censurare?

Vi ho proposto un riassunto di questi megaservizi solo per tutelare la vostra salute mentale già provata dalla lettura di questo blog: ma Garimberti ci è o ci fa? Con cotanta professionalità, perché mai preoccuparsi?

11 lug 2011

Le reazioni della politica all'appello di Napolitano.

BRUNETTA E' PRONTO E REATTIVO ALLA COESIONE
VELTRONI E' D'ACCORDO
MA ANCHE NO.
ANCHE MASTELLA E' PRONTO
E REATTIVO
D'ALEMA SPIEGA A BERSANI
COME DEVE REAGIRE
ALL'APPELLO DI NAPOLITANO
GLI STANNO SPIEGANDO
COSA E' SUCCESSO
BOSSI E BORGHEZIO SOLLEVANO PERPLESSITA'
SULLE PAROLE DI NAPOLITANO.


POLENTAAAAAAA...
SO TROPP' FORT'

SILVIUCCIO, INVECE, PRENDE
PROVVEDIMENTI IN MODO TEMPESTIVO,
COME AL  SOLITO

10 lug 2011

Uno così dovrebbe essere bandito dalla scena pubblica.



Sappiamo che Sgarbi non è proprio un agnellino, visto che litiga in ogni dove e con chi capita a tiro, la qual cosa l'ha portato a subire diverse condanne giudiziarie. Il problema è che non vale l'inverso: aver subito diverse condanne giudiziarie, non gli è servito di lezione per tranquillizzarsi. Il che per una persona adulta e vaccinata è grave. 


Perchè, al di là del flop clamoroso in RAI a nostre spese (flop del quale ringrazierei principalmente la scempiaggine della dirigenza RAI che si lascia scappare Santoro e fa la schizzinosa con Fazio e Gabbanelli), ecco al di là di questo a volte Sgarbi effettivamente direbbe cose interessanti ma con un modo da schifo.


Dato, quindi, che l'atteggiamento che tiene non è per nulla consono a manifestazioni pubbliche, dovrebbe essere bandito e dimenticato per lunghi anni. Magari imparerà a parlare appropriatamente.

8 lug 2011

Lukashenko chi?!?! Ah sì: l'amico di Berlusconi.


Se La Russa non capisce glielo fate voi un disegno? Grazie.

LA RUSSA MOSTRA FIERO LA
FOTO DELL'UNICO AMICO
(OLTRE SCILIPOTI) RIMASTO A
BERLUSCONI

7 lug 2011

Guardatelo è contento come un bambino in un mare di marmellata.

SILVIO BERLUSCONI COL
SUO NUOVO AMICHETTO
Berlusconi aveva passato un periodaccio: alle sue perplessità su Capezzone, si aggiungeva la scoperta che Fede faceva la cresta sui soldi che prestava a Mora e che le ragazze che arrivavano ad Arcore pensavano avesse il culo flaccido.

Gheddafi, Mubarak e Ben Alì non se la passano proprio bene adesso, e Silviuccio non ha potuto fare nulla per aiutarli.

Poi s'era messa la Prestigiacomo a dire che non era intelligente. Quando sembrava tutto recuperato con la Santanchè, ma poi quella telefonata con Briatore gli ha proprio lasciato l'amaro in bocca.

Anche le giovani fan al Tribunale di Milano sono scomparse d'un botto, e loro sì che erano sincere.


Insomma, sembra quasi che Scilipoti sia l'unico amico rimasto a Silviuccio ... almeno fin quando non emergerà una telefonata in cui  il Danny de Vito de noantri dirà che Berlusconi non capisce un tubo di agopuntura perché pensava servisse a mantenere l'erezione per 8 giorni consecutivi.

E se lo dice Tremonti ....

BRUNETTA MENTRE COMBATTE
CON VEEMENZA I FANNULLONI
Tremonti ha inquadrato la questione: Brunetta deve parlare a tutti i costi e conferma la sua (di Brunetta) volontà di mettersi in evidenza anche quando non avrebbe titolo, anzi quando sarebbe controproducente.

Tremonti gli dà anche del cretino, appoggiato apparentemente da Mauro Canzio e Vincenzo Fortunato; Sacconi non lo segue prorprio. 

E' EVIDENTE COME BRUNETTA
SIA PIU' ALTO DI TREMONTI.
In passato, in altri scontri Brunetta-Tremonti, Berlusconi sia direttamente sia per il tramite di Bonaiuti, si era schierato a favore di Tremonti.
Sa ne faccia una ragione Brunetta, che sta sul cul.. (ops: sta leggermente antipatihino) a molti e pensi a lavorare.


P.S. Brunetta ancora non ha capito niente di quello che è successo ... magari non diteglielo.

6 lug 2011

Non è un complotto della lobby omoessualista ... è proprio che Iva Zanicchi vi ha sbugiardato!!

La nota europarlamentare che colleziona assenze per impegni già presi, che quando è presente non può seguire tutti i lavori parlamentari, Iva Zanicchi, ha incontrato sulla sua strada Pontifex Roma e non è stato piacevole perché hanno cambiato una sua dichiarazione mettendola nella cacca (non posso dire merda se no Carlo Di Pietro che mi legge s'arrabbia che dico parolacce).





Dinanzi all'attacco subito da Iva Zanicchi e dinanzi alla sua secca smentita, Brunello cambia ancora le carte in tavola: la cantante è ricattata dalla lobby omosessualista. Sì e io sono alto biondo e con gli occhi azzurri. 

Su Pontifex, peraltro, non sono nuovi a sbugiardamenti simili (al punto che potrei dubitare di tutte le altre interviste): prima che nascesse l'amore tra Babini e Pontifex, per esempio, lo stesso Babini si era prodotto in una delle sue dichiarazioni omofobe, poi smentite, salvo poi ripetersi e non smentire più provocando le ire dell'attuale vescovo di Grosseto.

p.s. in corso di scrittura del post, vedo pubblicato un commento che ho ripostato per 4 giorni di fila prima di vederlo pubblicato. Qui, quello che interessa, è la risposta di Pontifex




Che sono scostumato lo so di mio, grazie. Ma insulti, parolacce e diffamazioni proprio non ce ne sono. Dove li leggano, proprio non lo so. Ma almeno so che mi leggono, anche se gli utenti di Pontifex non saranno poi tanti: e sapere che si rodono il fegato per le menzogne moderniste e new age, anche un po' offensive della cristianità da un non so che di soddisfazione .... ecco da napoletano direi che è cazzimma.

4 lug 2011

Non indovinerete mai chi sosteneva i No Tav qualche anno fa.


Questo era un articolo che campeggiava su La Padania del 7 dicembre 2005. Ma si sa: i tempi cambiano. Casomai aveste dubbi i due volantini di seguito sono originali. 

L'8 dicembre 2005, invece, Cota si lamentava: se a protestare è la gente del nord, prima o poi arriva il manganello.

Ma si sa: i tempi cambiano e Maroni, una volta divenuto ministro degli Interni, proprio quella Polizia di cui gli stessi leghisti avevano subito le cariche, l'opinione non tardò a cambiare come cambia il vento.

Casomai aveste dubbi i due volantini di seguito sono originali.


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Ma il primo penultimatum della Lega non sarebbe scaduto?

Ormai la Lega non è più quella di una volta. Ormai da un po' di tempo si limita ai penultimatum, ed è la copia sbiadita di se stessa. Ecco l'ennesimo: quello di Pontida. Nel primo screen shot il volantino che hanno rifilato al popolo padano. Nel secondo come appare adesso sul sito de la Lega (spero sia facilmente visibile il primo screen shot).



p.s. ho rubato da Non leggere questo blog l'immagine, perchè più chiara.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop