28 feb 2010

1° sciopero dei migranti.



Domani si terrà lo sciopero dei migranti: 24 ore senza immigrati. Troppo spesso si dimentica che non sono solo braccianti o immigrati: sono uomini. Che siano di un colore diverso dal nostro, poco importa. Sono uomini.
Sono curioso di conoscere la riuscita dell'evento, sia in termini di pubblicizzazione nei classici media tradizionali, sia in termini di partecipazione degli immigrati stessi.

26 feb 2010

Da Romani a Google: l'Italia va verso la Cina?

Oggi pubblico un video di Claudio Messora per il quale nutro molta stima personale, e che molti di voi sicuramente conosceranno: l'argomento è decisamente attuale. Mi raccomando diffondete e condividete.


24 feb 2010

Querelle Travaglio - Santoro.

La querelle Travaglio - Santoro merita alcune riflessioni:
1) Travaglio ha perfettamente ragione quando sostiene che non è un dibattito ma una battaglia snervante e disperante fra chi tenta di raccontare, analizzare, commentare quel che accade e chi viene apposta per impedirci di farlo e costringerci a parlar d’altro [...] senza contare l'odiosa abitudine di tutti coloro i quali parlano addosso agli altri [...]

2) Ne consegue che ritengo che Santoro abbia torto marcio quando ritiene che il sovrapporsi di voci renda imprevedibile il programma. Se Travaglio-Belpietro-Lupi parlano insieme fuoriesce un guazzabuglio di voci e strilla che rende inascoltabile il programma. Non vuol dire fare documentari stile BBC o stile Gabbanelli: significa civiltà e buona educazione.

3) Comprendo che Travaglio sia profondamente amareggiato e snervato dal dover subire accuse gratuite, quanto false e non attinenti al merito della trasmissione, ma - per averne conosciute personalmente - so che le persone disoneste mentalmente esistono ad ogni livello, e con una disonestà di diversa intensità e forza. Ebbene chi è disonesto sotto il profilo mentale, chi si dedica quindi a prostituire la propria intelligenza, PRIMA crea dal nulla un'idea che gli garba, POI cerca soltanto tutti quegli indizi, anche i più labili, che sostengano quanto loro hanno abilmente (?) creato, a costo di espungere dalla realtà singole frazioni di episodi: come prendere 15 tessere di un mosaico che invece ne ha 10.000, e darne una visione d'insieme spacciandola per verità assoluta. In realtà il procedimento è esattamente il contrario: raccogliere il maggior numero di indizi, e POI crearsi un'idea. Contro questo tipo di persone non c'è null'altro da fare che denunciare le falsità in tribunale ogni qualvolta gliele ripetono (potrebbe essere un utile modo per vivere di rendita e disincentivare tali falsità), oppure ringraziare ed andarsene senza tante storie: amici più di prima ma per i fondelli non mi ci faccio prendere per la tua bella faccia.
Trovate, oltre che su questo post, anche sull'home page del blog il testo delle lettere tra Travaglio e Santoro.

21 feb 2010

Epistemologia delle zoccole e della zoccolagine.


Il procedimento per diffamazione a carico di Beppe Grillo è stato archiviato lo scorso 15 febbraio dal GIP Maddalena Cipriani. Troverete nella sezione Documenti il decreto di archiviazione. Mi permetto di soffermarmi solo su alcuni dettagli del citato decreto sul perché di questa archiviazione (peraltro richiesta dallo stesso PM):

1) Sei persone hanno deciso i nomi di 993 amici, avvocati e, scusate il termine, qualche zoccola, e li hanno eletti: in primo luogo il PM, che ribadisco ha chiesto l'archiviazione, ha motivato tale richiesta sostenendo che: esaminando il contesto stenografico della seduta, unitamente alla registrazione fonografica e visiva della stesa ... , le espressioni utilizzate dal Grillo Giuseppe rientravano nel generale diritto di critica.

2) La diffamazione non è da ritenere tale. Questo perché [...] la frase proferita dall'indagato, sebbene volutamente volgare ed inappropriata, è inidonea a ledere l'onore e/o la reputazione proprio per la sua genericità ed assoluta indeterminatezza, non essendo identificato nè assolutamente identificabile la persona e/o le persone, cui il dichiarante ha inteso riferirsi. [...] Orbene è evidente che l'epiteto zoccola è proferito senza aggiungere alcun elemento e/o allusione che sia idoneo [...] ad identificare le persone (le zoccole) cui il dichiarante si riferiva.

3) Occorre capire CHI può proporre querela per diffamazione: se il presunto diffamato è una persona fisica (Tizio, Caio, Sempronio, Melvio) ognuno per sè e Dio per tutti; per il Parlamento la volontà può essere esternata (cito sempre dal decreto) o dai presidenti delle rispettive camere, delle quali per regolamento ne ha la rappresentanza, o è necessaria una delibera dell'organo collegiale, che esprima la volontà dell'organo nel suo complesso. Quindi la volontà processuale espressa dalle parlamentari è una volontà personale non dell'organo politico Parlamento. Parimenti sarebbe potuto essere offensivo del parlamento nel suo complesso, ma tant'è.

Morale della favola le parlamentari che hanno querelato Grillo non avevano titolo per farlo, ma il destinatario della presunta diffamazione non è individuabile con certezza ed è facilmente rintracciabile nel diritto di critica che ognuno di noi può liberamente effettuare.
p.s. altri dettagli sul blog di Beppe Grillo.

20 feb 2010

Il 28 febbraio giornata antismog in Padania, ma dal 01 marzo tutti di nuovo in auto!!

Un'ottantina di comuni padani, definizione ascoltata al TG1, (più Firenze e Napoli che come si sa bene si trova in Terronia), aderiranno alla giornata di stop delle auto il prossimo 28 febbraio. Peccato che il 28 febbraio inizia la settimana della moda a Milano, e quindi giù deroghe su deroghe per non paralizzare l'organizzazione. L'iniziativa, per carità, è anche lodevole, ma da iniziativa che si fa ogni morte di papa dovrebbe diventare forma mentis sia dei cittadini che degli amministratori.

Occorre incentivare la costruzione e l'uso delle metropolitane (che dovrebbero essere funzionanti 24 ore al giorno), dei treni per i pendolari, e occorre tutelare le corsie preferenziali magari con sistemi elettronici e multe salatissime per chi le utilizza non potendo: magari si potrebbero pubblicizzare i percorsi meno conosciuti, in genere quelli da e verso l'hinterland delle grandi città, anche perché in tal modo si disincentiva l'accesso di ulteriori auto in centro.

Porti ed aeroporti, peraltro, tra loro dovrebbero essere collegati da linee dirette, e possibilmente senza fermate intermedie, da linee che potremmo definire speciali che non si intasino nel traffico, per facilitare i turisti di passaggio, che magari colpiti positivamente la prossima volta si fermeranno. Mossa anti smog e pro turismo in un colpo solo, pensa te che colpo di genio.

Tribunali, ospedali, uffici pubblici, scuole ed università dovrebbero avere il requisito fondamentale di essere nei pressi di una stazione della metropolitana o di una linea di autobus che rapidamente (non dopo un'ora di code nel traffico, ammassati come nei carri bestiame)colleghi ad una metropolitana e/o a destinazione.

Occorrerebbe che i comuni spendessero un po' di soldi (questi sì secondo me spesi bene) per compiere studi sulla viabilità per visualizzare in ogni grande città quali sono le vie più trafficate dalle autovetture e quindi trovare di volta in volta la soluzione migliore per far defluire facilmente il traffico: si potrebbe aumentare o migliorare il servizio pubblico, allargare ove possibile la sede stradale, oppure vietare la sosta magari anche solo nelle ore più trafficate, oppure renderla gratuita nelle vie adiacenti (e secondarie rispetto) alle strade più intasate, oppure sostituire ai semafori le rotatorie, oppure ancora canalizzare il traffico e programmare decentemente i semafori (ecco diciamo non dieci minuti il rosso, 5 secondi il verde) insomma le soluzioni sono molte: la bravura sta nell'applicare quella giusta.

Sono passaggi ben più lunghi e complessi che fare la giornata antismog, che per quanto bella la vedo solo una soluzione tampone. Vi rinvio al rapporto di Legambiente che trovate sull'home page del blog

p.s. per la cronaca io spesso e volentieri uso la pedicolare, che non inquina e non va a benzina, uso le metropolitane finché sono aperte e la mia auto, sebbene ci sia decisamente affezionato, l'utilizzo solo non potendone fare a meno.
Take a look.

17 feb 2010

Sorpresa!

La notizia del giorno è quella di un ambasciatore che a Dubai ha scoperto che la moglie (coperta dal niqab anche quel paio di volte appena che l'ha incontrata) appena sposata non era quella vista in foto (spedita dalla suocera), ma era una donna barbuta (evidentemente non sempre piaciuta) e strabica. L'ambasciatore ha ottenuto l'annullamento delle nozze, ma non la restituzione di regali (circa 200 mila euro di patacconi: w l'amour).

Immagino abbia avuto seri problemi di salute, l'ambasciatore ovviamente, perché io al solo pensiero di quanto descritto, ho cominciato a pensare che Mariangela, la figlia di Fantozzi, fosse bella e sexy come Pamela Anderson. Dopo mi son ricordato, in un barlume di lucidità, che Mariangela era interpretata da un ragazzo mostruosamente travestito ed ho passato diversi minuti con la vista annebbiata ed impiegato un altro po' di tempo a riprendermi.

Conclusione di tutto, la suocera maldestra si è rivelata essere un'abile imprenditrice della figlia: ha ottenuto 200 mila euro e può rifilare la bertuccia ... cioè il mostro ... insomma LA FIGLIA a qualcun altro (magari più forte di stomaco o suggerirei a qualche proprietario di circhi equestri).

14 feb 2010

W San Valentino.

C'era una volta un marito che era decisamente facoltoso in virtù del lavoro che tanto bene ed onestamente svolgeva, quanto infedele nei confronti della propria moglie. Un bel giorno viene scoperta la presenza di una sua amante, che non era una donna qualsiasi, ma la moglie di un suo ex collega di lavoro. Le ripercussioni sotto il profilo del danno d'immagine sono immediate, ed il rischio di subire danni anche sul proprio lavoro sono alti. Con il passare del tempo pare che quest'uomo facoltoso quanto infedele, avesse avuto anche altre mogli di suoi colleghi od ex colleghi come amanti.

Un bel giorno, precisamente a San Valentino, per farsi perdonare dalla moglie, e solo dopo essere stato scoperto, l'uomo facoltoso quanto infedele raggiunge la quasi ex moglie in un posto per straricchi, provando a spacciare per amore vero quello che molto probabilmente non è stato fino a quel momento (e chissà se sarà mai), e ricoprendola di regali costosissimi prova a recuperare un matrimonio basato sul VERO amore, disinteressato, tipico dei due cuori e una capanna (ovviamente superaccessoriata).


Non so a voi, ma quest'accezione del San Valentino, e le varianti sul tema decisamente analoghe alla storia di John Terry qui raccontata, mi danno fastidio come ascoltare le unghie che stridono sulla lavagna.

Comunque auguri a tutte le persone che ovviamente ... si chiamano Valentino o Valentina. Ci mancherebbe altro.

11 feb 2010

M'illumino di meno


Domani 12 febbraio 2010, dalle 18:00 alle 19:30 si svolgerà la sesta edizione di “M’illumino di meno”: la Giornata del Risparmio Energetico lanciata dalla popolare trasmissione radiofonica Caterpillar, in onda su RAI Radio 2. Dopo il successo delle scorse edizioni, con l’adesione di migliaia di ascoltatori e di intere città sia in Italia che all’estero, quest’anno l’invito a rispettare un simbolico “silenzio energetico” si trasforma in un invito a partecipare a una festa dell’energia pulita.

09 feb 2010

Perplessità sulle perplessità/2: tutto ciò che occorre chiarire, che i complottisti non hanno chiarito.

Ha fatto notizia la dichiarazione di Genchi secondo il quale Nel lancio della staturetta del duomo a Milano a Berlusconi non c'è nulla di vero. A sostegno di ciò, Genchi sostiene le vistose lacune del servizio di sorveglianza. Da parte mia vorrei che fosse chiara una sola cosa: non avrei alcun problema ad ammettere che sia una bufala, in presenza di indizi gravi e concordanti che però non riesco proprio a trovare (già ne ho parlato a fine dicembre scorso in un altro post su questo blog)

Il fatto che la scorta abbia fatto cilecca è di certo grave, ma è facilmente intuibile che non sia necessariamente concordante col fatto che sia una bufala: lo stesso Berlusconi è stato vittima di un'altra aggressione (il lancio del cavalletto) senza che nessuno gridasse al complotto comunista, e ai pericoli - veri o presunti - derivanti dalle feroci critiche.

Dato che i complottisti hanno smontato la tesi cosiddetta ufficiale, mi farebbe piacere che proprio i complottisti ricostruissero la situazione, rispondendo oltre ai dubbi esposti nel primo post sul tema, anche alle seguenti domande:

1) Chi ha organizzato l'eventuale finta aggressione a Silvio Berlusconi? Lui stesso? Il partito? La sua famiglia? Non vale rispondere che è un complotto dei comunisti, o frutto dell'odio degli avversari politici, o di Internet: se qualcuno ha organizzato la finta aggressione voglio sapere nomi, cognomi ed eventuali denominazioni sociali.

2) Si sono serviti di un infermo mentale come risulta essere Tartaglia o questi finge di esserlo?

3) Se Tartaglia finge la malattia mentale come ha fatto, chi avrebbe organizzato l'aggressione, ad indurlo ad affrontare un sicuro arresto, un sicuro processo ed una sicura cura in apposite strutture mediche? Se Tartaglia non finge, chi avrebbe organizzato l'aggressione come poteva essere sicuro che un pazzo avrebbe eseguito a dovere, senza poi coinvolgere direttamente o indirettamente qualcuno?

4) L'obiettivo era colpirlo direttamente, o fingere di colpirlo con finte lesioni?


5) La scorta era informata del fatto? E l'entourage del San Raffaele? Come sono stati capaci di produrre il muro di omertà ermetica? Non bastano risposte generiche o innegianti al marxismo-stalinismo.

6) Anche i consulenti della procura collaborerebbero alla farsa? Carlo Goy, esperto maxillo - facciale, da quanto apprendo da Repubblica di oggi, ha inviato il referto alla procura in cui parla comunque di ferite a Berlusconi, ma più lievi di quelle descritte da Zangrillo (prognosi di 90 giorni), e comunque DOPO AVER VISITATO BERLUSCONI a differenza dei più che si lanciano in diagnosi di vario genere, provenienti da soggetti anonimi, basate su video sgranati.
p.s. apprendo, inoltre, dal sito JulieNews che i danni riscontrati sono "un taglio al labbro di un centimetro e mezzo, la rottura di tre denti (uno per contraccolpo) e la frattura alla mascella della spina nasale anteriore" e “ipostesia (deficit di flessibilità) al nervo infraorbitario”. Giusto per smentire chi fa diagnosi senza aver visitato prima i pazienti.

08 feb 2010

Ipse dixit: piccolo insegnamento per tutti.

«Sono fiero di appartenere a uno Stato in cui un premier può essere investigato come un semplice cittadino. Un premier non può essere al di sopra della legge, ma nemmeno al di sotto.

Se devo scegliere fra me, la consapevolezza di essere innocente, e il fatto che restando al mio posto possa mettere in grave imbarazzo il Paese che amo e che ho l’onore di rappresentare, non ho dubbi: mi faccio da parte perché anche il primo ministro dev’essere giudicato come gli altri.

Dimostrerò che le accuse di corruzione sono infondate da cittadino qualunque. Errori ne ho commessi e me ne pento».

Ehud Olmert, Sindaco di Gerusalemme dal 1993 al 2003 e primo ministro israeliano dal 2006 al 2009.

06 feb 2010

Il modello educativo di Beautiful.

Per puro errore, ogni tanto mi è capitato di vedere Beautiful per tre secondi netti (spero di non aver subito danni neurologici irreversibili), e penso che in realtà dopo più di 5000 puntate agli autori siano terminate le idee, a dire il vero già dalla puntata numero 10. Prendiamo, per esempio Ridge: ha sposato in prime nozze Caroline (morta), poi ha sposato quattro volte Brooke (matrimonio sempre invalidato o annullato) e due volte Taylor (un divorzio ed un annullamento). Compliments.

Brooke, a sua volta, riassume in sè l'espressione: devi farti una famiglia. Lei se l'è fatta: quella Forrester. Come detto, oltre ad aver sposato quattro volte Ridge, ha sposato due volte anche il padre legale di Ridge (Eric Forrester) sia in prime nozze che nientedimeno al nono matrimonio (manco Liz Taylor), ed entrambe le volte ha pensato bene di divorziare; poi ha ritenuto opportuno di sposare al suo quinto matrimonio Thorne (il fratello di Ridge da parte di madre); ed infine anche Nick Marone (fratello di Ridge da parte del padre naturale di Ridge).

La cosa estremamente realistica, poi, è quello che è accaduto a Jack Marone: è il figlio biologico nato da Brooke e da Nick Marone (il fratello naturale di Ridge) ma è stato partorito da Taylor (una delle mogli di Ridge) che ha prestato l'utero. Assolutamente normale che Taylor contende Ridge a Brooke, cui poi presta l'utero per farle avere un figlio da un altro (che poi è il fratello dell'uomo che si sono contesi).

A voi sembra realistico? A me sembra una cooperativa orgiastica, incestuosa e sessuomane, e ricostruire la cosa mi ha stancato alquanto, molto più che provare a capire il senso di tutto.

04 feb 2010

Il tradimento che attira.

In Inghilterra ha destato scandalo che il capitano della nazionale inglese di calcio, John Terry, abbia tradito la moglie con Vanessa Perroncel (fidanzata di Wayne Bridge). Una parte dell'opinione pubblica a gran voce ha chiesto che al primo fosse tolta la fascia di capitano. 


01 feb 2010

Contro i luoghi comuni della vita moderna: ISTAT.

Cerchiamo di sfatare i luoghi comuni che demonizzano gli immigrati, tutto questo senza entrare in polemiche del tutto sterili:
1) Il tasso di criminalità degli immigrati regolari in Italia è solo di poco più alto di quello degli italiani: una percentuale compresa tra l'1,23% e l'1,4% contro lo 0,75% degli italiani. Sostanzialmente, secondo l'ISTAT, i dati sono equiparabili.

2) Non c'è corrispondenza tra l'aumento degli immigrati regolari e l'aumento dei reati in Italia: tra il 2001 e il 2005 gli stranieri sono aumentati di oltre il 100%, le denunce nei loro confronti sono cresciute del 45,9%.

3) L'87 % degli immigrati irregolari sono denunciati solo perché sono immigrati: il reato è quello di esistere (non quello di aver fatto (o omesso di fare) qualcosa.

4) Ci sono moltissimi aspetti positivi derivanti dall'immigrazione: i lavoratori stranieri sono circa 2 milioni e producono il 10% del PIL nazionale; versano all'INPS 7 MILIARDI di euro e pagano tasse per più di 3,2 MILIARDI di euro.


Ah, dimenticavo: chi dice tutto questo? L'ISTAT. Meditate, gente, meditate prima di credere a tutto.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop